Diario dal Fronte - Bianzino Consulente Finanziario di Banca Euromobiliare

Alessio Maria Bianzino
Consulente Finanziario a Vicenza
Menù
Vai ai contenuti

Mondi Paralleli per Investitori diversi

Bianzino Consulente Finanziario di Banca Euromobiliare
Pubblicato da Alessio in Tattica · 29 Marzo 2020
Tags: orizzontetemporalehftinvestitoristresscrisanitaria
Oggi propongo alcune riflessioni per poter gestire meglio in questo periodo gli stati d’ansia.
I mercati finanziari sono alquanto complessi nella loro composizione, e per comprendere come si muovono, bisogna considerare che, a seconda del tipo di investitore che si è, si ha un orizzonte temporale diverso e anche il grafico dell’andamento dei prezzi degli strumenti finanziari è visto con un frame diverso.
La categoria più "pesante" sono i cosiddetti Investitori Istituzionali, i Fondi Pensione, le Assicurazioni che considerano nelle loro scelte di investimento un orizzonte temporale molto lungo, 10/15 anni; usano quindi grafici “mensili” dove ogni candela disegnata rappresenta 1 mese.
Ci sono poi la maggior parte degli investitori che sono privati o fondazioni o fondi comuni che seguono il “settimanale” perché interessati comunque a cogliere il trend di medio termine.
In questa categoria l’orizzonte temporale passa facilmente da 5 anni nei momenti di calma a 1 anno nei momenti di stress.
I gestori dei Fondi Comuni sono una figura ibrida perchè vorrebbero impostare gli investimenti a medio termine ma convivono con una stringente normativa di pseudo controllo del rischio (VAR) che gli impone di vendere anche quando non vorrebbero.
Infine la categoria degli speculatori, o che siano trader professionisti o istituzioni, che cercano di cogliere l’opportunità monitorando attentamente il ”daily” se non i grafici a 5h o addirittura 1h.
Infine, purtroppo, negli ultimi anni è presente sul mercato la categoria degli HFT che sta per High Frequency Trading cioè software automatici che comprano e vendono con orizzonte anche di 5 se non 1minuto!
Ogni tipo di investitore guarda il suo grafico e decide di comprare e vendere in base al segnale e all’interpretazione dell’andamento dei prezzi.
Queste diverse visioni creano quelle contrapposizioni che sul mercato permettono di avere densità ed un ask/bid costante. Questa è l’essenza della compravendita.
L’importante è sapere che tipo di investitore si è, che orizzonte temporale si guarda  e che trend si è deciso di cavalcare.
In tutto questo si innesta durante la navigazione l’evento incerto di breve che crea volatilità ma che può risultare poco significativo se lo si guarda con l’orizzonte temporale corretto.
Sotto trovate l’andamento grafico dell’S&P500 come lo vede e lo interpreta ognuno dei diversi tipi di investitori alla chiusura di venerdi 27 marzo 2020.
Cominciamo dal grafico di lungo periodo mensile per chi cerca ed investe sui Trend del futuro. Una precisazione al momento la candela mensile di questo grafico è incompleta.


Il Grafico settimanale per il medio termine 3/5 anni.


Il grafico giornaliero per 3/6 mesi


Il grafico orario ad 1h per i trader professionisti


Il grafico a 5 minuti per i software automatizzati HFT



Riassumendo, all’apertura dei mercati di lunedì avremo questi possibili ragionamenti:
Gli Istituzionali ritengono che possano cominciare ad accumulare.
I retail pensano che siamo vicini ad un rimbalzo ma aspettano un segnale chiaro.
I trader giornalieri e di breve hanno già cavalcato un rimbalzo e vedono se vendere.
Chi fa intraday al momento è indeciso perché pensa di stare in un canale e aspetta a vedere da quale parte esce ed infine i software automatici vedono un supporto e potrebbero comprare ma con uno spazio di salita breve.
Ognuno ragiona sul suo frame con le sue bande di oscillazione che hanno ampiezze diverse.
Il combinarsi delle diverse visioni determina l’andamento del mercato condizionato comunque soprattutto da quali soggetti sono in quel momento presenti e dalle news che affluiscono in modo random.




Alessio Maria Bianzino
Consulente Finanziario P.Iva 04071650248 Corso Palladio 147, Vicenza 36100
Torna ai contenuti